Il linguaggio del corpo - Dr.ssa Federica Ferrari

Descriverò qualche atteggiamento per mettere in evidenza come il linguaggio del corpo abbia un significato molto preciso, e come al contrario della psiche non possa mentire…
La commessa che passa la pinza pollice-indice sugli angoli delle labbra mentre fa una promessa al cliente di consegnargli la merce ordinata in tempi previsti ha appena mentito.
La forte chiusura della bocca rinforza la capacità di concentrazione o di valutazione; alzare le sopracciglia sacrifica la protezione della vista al vantaggio tattico che procura una migliore osservazione dell’ambiente circostante.
La persona inquieta dalla fronte segnata è essenzialmente un individuo che vorrebbe sfuggire alla situazione in cui si trova ma che per qualche motivo non può. In più, ride con la fronte tesa, il che significa che è anche preoccupato.
Il dito indice di traverso sulla gola, significa che la persona sta dicendo menzogne. Il principio maschile e quello femminile si riuniscono per rafforzare il proseguimento del vostro cammino.

ABBRACCIO - L’ abbraccio è un’unione dei cuori e non un incontro dei sessi. Se una persona mette una mano sulla spalla dell’altra questo esprime accoglienza, di frequente apparentemente conviviale, era tipico della cerimonia medievale della vestizione dei cavalieri da parte del loro re. Colui che mette la mano vuole significare che ha in mano il potere. Se la persona con cui parlate non detiene davvero il potere e vi costringe a questo abbraccio sta cercando di assoggettarvi.
La spalla destra è il luogo per eccellenza dell’ambizione. Una mano che vi si posa costituisce un modo di ridurre l’ambizione di chi riceve l’abbraccio. Quanto alla mano che si posa sulla spalla sinistra, simboleggia un messaggio di affetto o di riconoscenza verso un amico.

Ora esaminiamo le ACCONCIATURE. Cambiare acconciatura è un modo di rivoluzionare la propria vita. La moda dei colori flashy è indice di un bisogno di messa in discussione, di protesta e/o di originalità proprio di un postadolescente che non si è ancora staccato dalla vecchia mamma. La riga in mezzo ad esempio è propria di coloro che dividono il mondo in due settori: i bravi e i cattivi; le persone con la riga in mezzo sono anche molto permalosi e difficili da manipolare. La riga a destra è tipica di chi ama la sfida o del battagliero. La sua capacità di adattamento è veramente ottimale. La riga a sinistra rivela un individuo più sensibile, più creativo e femminile nella visione del mondo, ma anche un carattere seduttore. Dal momento che tutti gli individui sensibili hanno bisogno di difendersi per proteggere la loro vulnerabilità. La seduzione è un mezzo di difesa vantaggiosamente adattativo. Nessuna riga. Tipica dell’individuo nè suscettibile né seduttivo, ma solo dotato di uno spirito di adattamento che lo agevola nel vivere meglio e gli permette di farsi accettare ovunque senza tante problematiche. Donna con lo chignon, invece, tenta di esorcizzare inconsciamente i pensieri parassiti che si impossessano della sua mente, e da qui ne deriva l’aria di severità che a volte manifesta e che è solo il riflesso dei rimproveri che indirizza a se stessa nel suo intimo. Codini a coda di topo sono tipici di individui falsamente rigidi . Capelli a spazzola, propria di chi ha messo una croce sopra la fase della sua vita che si è appena conclusa. Il Taglio da istrice indica un segnale di rifiuto, quello di chiudersi nella gabbia imposta da un’educazione ferrea. La frangia a tendina, tipica di chi, nascondendo l’occhio destro, afferma il proprio bisogno di dominazione erotica. L’occhio sinistro coperto dalla frangia simboleggia la sottomissione amorosa. Questa regola vale per chi ha come predominante la mano destra. Acconciatura ben tornita: tipica dei capelli riottosi è una modo di rimettere in ordine uno stato mentale pieno di caos o una vita affettiva poco stimolante. Il caschetto, che rientra nelle acconciature ricercate è proprio di persone sprovviste di senso dell’umorismo o di creatività, le quali fanno affidamento sui loro pregiudizi per suddividere il mondo tra le persone perbene frequentabili e quelle non perbene da evitare.

AMMICCO. Tenere chiuso un occhio per un istante indica che il segreto è destinato solo alla persona su cui ci si concentra. L’ammicco è un richiamo alla complicità e un gesto scherzoso convenzionale. Gli uomini non si concedono più il tempo per simpatizzare e socializzare, ed hanno paura di palesare i loro moti del cuore in pubblico. Spesso un ammicco è sufficiente a disinnescare un’aggressività che covava sotto le ceneri. L’occhiolino è un indice di tenerezza. Se l’occhio dx si chiude, le vostre emozioni(occhio sinistro)hanno la preminenza sulla vostra ragione(occhio destro chiuso). E questo vuole dire: ”Mi sei piaciuto!”…Molto di frequente si tratta di un complimento senza implicazioni. Se l’occhio sinistro si chiude è segno che la pensiamo allo stesso modo. La strizzatina dei due occhi, invece, significa: “Forza! Su!”

Questi sono solo alcuni atteggiamenti e comportamenti che il corpo assume a volte in contraddizione con la psiche o, come nel caso delle acconciature e quindi in stili e modi di essere della persona, che la psiche mette in atto inconsapevolmente per trasmettere un messaggio a volte in contraddizione con il linguaggio verbale…

Dott.ssa Federica Ferrari
Psicologa Psicoterapeuta Castelverde (Cremona)